Il racconto del Sarrabus Trail

Sarrabus Trail: due percorsi, da 180 km o da 200 km, per conoscere il sud-est della Sardegna, il Sarrabus montano e marittimo, in mountain bike.

Un'attività che si è svolta dal 24 al 26 giugno 2017, organizzata da ABT e da Sardinia Biking per mettersi alla prova e migliorare le proprie capacità in vista del prossimo anno sportivo che riserverà tante sorprese in fatto di lunghi percorsi in mountain bike da percorrere in autonomia, fidando soltanto sulla traccia GPS, sui waypoint e sul quaderno di viaggio preparato dall'organizzazione.
Al Sarrabus Trail hanno partecipato più di venti atleti e atlete provenienti da tutta la Sardegna, da Cagliari a Oristano e ovviamente da Muravera all'Ogliastra.
Tutti hanno molto apprezzato il percorso, merito anche del contributo dell'atleta locale Andrea Simbula, che per l'occasione ha svelato alcuni passaggi inediti di grande valore. Appuntamento a dopo l'estate per nuove avventure.

 "La Myland da 120 km era una passeggiata al cospetto del #Sarrabustrail...ore ed ore in sella, spingendo la bici nelle pietraie, assaporando panorami mozzafiato, sudando e bevendo, perdendo la traccia nella selva di sentieri dei sette fratelli, ma alla fine eccomi qua'...Finisher della prima edizione Sarrabus Trail... (Andrea Simbula)"

"Che trail!...niente inutili fronzoli e tanta sostanza....una trail che non si dimentica e che mi ha fatto conoscere luoghi dove sicuramente tornerò...con Alessandro Uccheddu e Andrea Costanzo mi sono davvero divertito , che ricordi solo a pensare quando ci siamo ritrovati a casa di ospitali sconosciuti a mangiare con loro e la padrona di casa voleva la foto con noi...oppure i tuffi nel Flumendosa o la ricostruzione del manubrio di Andrea con un tronco di Legno e poi il caldo esagerato, le dure salite a volte impedalabili ..... le avventure vere sono così , imprevedibili, appaganti, toste... (Piero Manca)"

"Distrutte! Traccia che attraversa posti meravigliosi, montagne con rocce che svettano a formare figure bizzarre, Mare, villaggi abbandonati, lo stagno con gli immancabili fenicotteri, di nuovo montagna, qualche fonte d' acqua che ti salva giusto nel momento in cui pensi di morire, il bellissimo attraversamento sul Flumendosa con relativo bagno, le sue acque limpide!
La meravigliosa gente del Sarrabus accogliente e generosa...
E menomale che questo #sarrabustrail ce lo siamo preso con calma (Rita Serra)"

Foto di Francesca Loi